donne e sacro: maghe guaritrici sacerdotesse

Santuario di Ercole Vincitore

8 marzo 2018 - manifestazione

donne e sacro maghe guaritrici sarcedotesse_locandina

L’Istituto Autonomo Villa Adriana e Villa d’Este, presso la sede del Santuario di Ercole Vincitore, in Tivoli, propone una manifestazione a più voci, in occasione della giornata dell’8 marzo, dedicata alle donne.

Prendendo spunto da una mostra organizzata presso il Museo della Città e dedicata alla Vestale Cossinia, importante sacerdotessa romana, originaria di Tivoli e qui a suo tempo seppellita, il Laboratorio Didattico ha organizzato un incontro che propone, in un’ampia prospettiva storica e antropologica, il tema della relazione tra le figure femminili e il divino, nelle sue diverse accezioni e risoluzioni.

Nelle società mediterranee la tradizione ha visto, fin dal paleolitico, la presenza di divinità femminili e di mediatori e mediatrici con esse. Le diverse facoltà e talenti di alcune donne sono state lette, di volta in volta, in senso ideologico o terapeutico e sempre inserite nel contesto sociale e culturale delle comunità di appartenenza.

Programma:
Ore 15: Piazza Campitelli , mostra «Tivoli e la Vestale Cossinia», visita guidata
Ore 16: Santuario di Ercole Vincitore, manifestazione «donne e sacro», conferenze, letture, musica e danza.

donne e sacro: maghe guaritrici sacerdotesse

Flavio Altamura e Margherita Mussi - la grande madre
Micaela Angle - sonagli e maracas, le voci degli antichi dei. prima di vesta
Sabrina Pietrobono - "aedemque, Laurenti, tuam Vestalis intrat Claudia": donne di preghiera e vergini consacrate nella Roma tardoantica e Cristiana
Maria Antonietta Tomei – le vestali
Leandro Teodori – la leggenda agiografica di santa sinforosa nell’immaginario e nella toponomastica tiburtina
Roberto Borgia - le Vestali nelle raffigurazioni post antiche
Anna Angelini – quando il profano magico diventa ordinaria follia

Partecipano attori/attrici che leggeranno brani di testi letterari o poetici relativi al tema (Durrenmatt, La morte della Pizia; Golding, La doppia voce); sarà trasmesso il filmato sulla “tarantolata” di Ernesto de Martino (La terra del rimorso) e due danzatrici ci ricorderanno le “tarante” tradizionali.

La manifestazione si svolge con il Patrocinio del Comune di Tivoli e in collaborazione con l’associazione “Il laboratorio del possibile”.

Chiusura prevista per la manifestazione ore 18.30/19.00

Ingresso libero con prenotazione entro le ore 13 dell’8 marzo: +39 0774330329, fino ad esaurimento posti

Documenti da scaricare