Teatro Marittimo

Si tratta di uno dei monumenti più noti e rappresentati di Villa Adriana ed è divenuto uno dei simboli dell’unicità e della concezione innovativa dell’impianto architettonico dell’intero complesso residenziale. L’isola era accessibile attraverso due strutture girevoli in legno e la sensazione, ancora oggi, è quella di trovarsi in un luogo nel quale potersi ritirare per svolgere in tranquillità le proprie attività. L’Edificio prende il nome da un raffinato fregio figurato in marmo con soggetto marino che ne decorava la trabeazione.

Costituito da un corpo circolare preceduto da un pronao che immette in un portico di forma circolare sorretto da colonne ioniche e coperto da volta a botte. Il colonnato si riflette sull’acqua di un ampio canale che delimita un’isola artificiale, sulla quale si imposta un edificio che può essere identificato come una vera e propria domus, una sorta di residenza minore all’interno della residenza imperiale.

Lo spazio interno, seppure ridotto e condizionato dalla pianta circolare, è stato sfruttato in maniera ottimale per realizzare tutti gli ambienti  idonei alle esigenze dell’ imperatore: e, in effetti, la costruzione ripete nei suoi elementi costitutivi, lo schema tipico della domus, con atrio, cortile, portico per passeggiare, tablino, cubicula, impianto termale e, perfino, latrine, ubicate negli spazi di risulta. La caratteristica più attuale di questa villa in miniatura è forse proprio la finalità funzionale che sta alla base della progettazione, unita alla capacità di costringere e adattare lo spazio in senso estetico.

Dal 17 marzo 2014 chiusura temporanea al pubblico per  lavori di restauro

28 luglio 2017 - GRANDE RIAPERTURA NELLA VILLA DI ADRIANO: TORNA A VIVERE IL TEATRO MARITTIMO


Foto Teatro Marittimofoto Teatro Marittimofoto Teatro Marittimofoto Fregio Teatro MarittimoTeatro Marittimo - vista dell'isola dall'ambulacro circolareTeatro Marittimo - vista dall'alto dopo il restauroTeatro Marittimo - vista d'insieme dopo il restauro